Programmazione nazionale edilizia scolastica 2018-2020, il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale

interventi per risanare e rinnovare l’edilizia scolastica
09/04/2018

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (G.U. 04/04/2018, n. 78) il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze (di concerto con Miur e Mit) 3 gennaio 2018 "Programmazione nazionale in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020".

L'obiettivo di tale decreto è quello di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica adibiti all'istruzione scolastica statale di proprietà degli Enti locali, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di palestre nelle scuole o di altri interventi per il miglioramento delle palestre scolastiche esistenti.

Dal 4 aprile le Regioni avranno 120 giorni per predisporre la programmazione regionale.

Il decreto autorizza gli Enti locali a stipulare appositi mutui con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato. Tali mutui possono essere stipulati, sulla base di criteri di economicità e di contenimento della spesa, con:

  • Banca europea per gli investimenti (Bei)
  • Banca di sviluppo del Consiglio d'Europa
  • Società Cassa depositi e prestiti Spa
  • Soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività bancaria ai sensi del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.

Scarica qui il decreto del Mef