Regione Sicilia: bando per finanziare le verifiche per la valutazione del rischio sismico delle scuole

interventi per risanare e rinnovare l’edilizia scolastica

Il prossimo 13 ottobre scade il bando della Regione Sicilia che stanzia 25 milioni di euro per eseguire indagini diagnostiche e verifiche tecniche tese a valutare il rischio sismico degli edifici scolastici e ad aggiornarne la mappatura. Possono partecipare al bando gli enti locali proprietari o gestori degli edifici scolastici pubblici adibiti a scuole statali per i quali vengono richieste le verifiche sismiche. Gli stessi possono ottenere contributi finanziari per le spese che riguardano il costo relativo all’esecuzione delle indagini, le spese relative all’effettuazione delle verifiche tecniche. Il contributo finanziario in conto capitale viene concesso per un importo pari al 100% dei costi totali ammissibili dell’operazione, determinati in applicazione delle pertinenti disposizioni comunitarie. La percentuale del contributo finanziario concedibile è comunque determinata in misura non superiore a quella ammissibile a termini della disciplina in materia di aiuti di stato, con un limite minimo di € 3.000,00. Il contributo non è cumulabile con altri finanziamenti pubblici aventi natura nazionale, regionale o comunitaria, per le stesse iniziative ed aventi ad oggetto le stesse spese.

Le domande, sottoscritte con firma digitale, e corredate da tutta la documentazione e dalle dichiarazioni previste dall’Avviso, dovranno essere inviate, tramite il portale dell’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica della Regione Siciliana (ARES) (clicca qui) fino alle ore 14.00 del giorno 13/10/2017, previo invio delle coordinate per la georeferenziazione dell’edificio all’indirizzo di posta elettronica anagrafeediliziascolastica@regione.sicilia.it entro le ore 14.00 del giorno 06/10/2017.

Per ulteriori informazioni clicca qui