faq

  • Sono previste linee di finanziamento specifiche sull’efficientamento energetico?

    Il D.L. 91/2014 (convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n.116) ha previsto uno stanziamento di 350 milioni per il miglioramento di almeno due classi di efficienza energetica negli edifici scolastici. Si tratta di un Fondo rotativo per l’attuazione della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, siglata a Kyoto l'11 dicembre 1997. Per gli Enti Locali è prevista la possibilità di contrarre mutui a tasso agevolato pari allo 0,25% avvalendosi di Cassa e depositi e prestiti, per finanziare interventi per il miglioramento di almeno due classi di efficienza energetica negli edifici scolastici, in un arco temporale massimo di 3 anni dalla data di inizio lavori.

    Con Decreto del Ministero dell’Ambiente del 14 aprile 2015, pubblicato in G.U. il 13 maggio 2015, sono stati individuati e disciplinati i criteri e le modalità di concessione di tali finanziamenti. Gli Enti locali hanno candidato 190 progetti per un importo complessivo di circa 100 milioni di euro. Gli interventi ritenuti ammissibili sono a oggi 112. Il Ministero dell’Ambiente ha già comunicato agli Enti proprietari degli immobili il nulla osta alla stipula dei contratti di mutuo con CdP.

    A seguito delle risorse residue del precedente decreto, il Ministero dell’Ambiente ha riprogrammato nuovi fondi, dando l’opportunità agli Enti Locali di usufruire dei restanti 250 milioni di euro. Il Decreto del nuovo bando è stato pubblicato il 22 febbraio 2016. L’importo massimo finanziabile per singolo edificio non può superare i 2 milioni di euro, mentre la durata massima del finanziamento non può essere superiore ai 20 anni.

    La scadenza per la presentazione delle domande per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici scolastici è stata prorogata dal Ministero dell'Ambiente al 30 giugno 2018.

    Fonte normativa: articolo 9, del D.L. 91/2014

    Consulta la pagina dedicata ai Fondi per l'efficientamento energetico delle scuole del Ministero dell'Ambiente

    Ultimo aggiornamento: 5 dicembre 2017