faq

  • Cosa prevede il piano INAIL per opere di elevata utilità sociale?

    La Legge di stabilità 2015 (L. 190/2014), all’articolo 1, comma 317, ha previsto l’adozione di un DPCM per l'individuazione delle iniziative di elevata utilità sociale, nell'ambito dei piani triennali di investimento Inail. Le tipologie di edifici interessati sono diverse: tra le altre, figurano anche le strutture scolastiche. Gli interventi riguardano il completamento di nuovi edifici i cui lavori siano già in corso (tipo A), ma anche progetti immediatamente cantierabili riguardanti nuove costruzioni (tipo B), o la messa a norma di edifici esistenti (tipo C). Inail si farà carico dei costi dell'operazione, chiedendo alle Amministrazioni, a lavori ultimati, un canone agevolato pari al 3% del costo complessivo dell’opera di cui acquisisce la proprietà.

    Sono ammesse alla programmazione opere con un valore non inferiore a tre milioni di euro. Gli Enti, a seguito dell’avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del  13 luglio 2015, n. 160 e reso noto sul sito istituzionale del Governo, hanno inviato le loro manifestazioni di interesse entro il 15 settembre 2015, segnalando 201 opere. L’elenco completo delle iniziative è stato reso noto il 27 gennaio 2016 con la pubblicazione in Gazzetta del DPCM del 23 dicembre 2015. Ad oggi le iniziative sono 199, poiché una è stata esclusa da Inail in fase di valutazione e un’altra è stata ritirata dall’Ente locale che l’aveva proposta.

    Il 23 febbraio 2016 tutti gli Enti coinvolti nell’operazione hanno ricevuto da Inail una lettera con la quale sono stati informati delle modalità e delle tempistiche dell’operazione. Secondo quando previsto da Inail, avranno la priorità gli interventi i cui appalti sono già in essere, per poi procedere con le nuove edificazione e, infine, con le ristrutturazioni.

    Clicca qui e vai nella sezione dedicata sul sito INAIL 

    Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2016

     

  • Tra le opere di utilità sociale individuate, quante proposte riguardano le strutture scolastiche?

    Gli interventi di edilizia scolastica finanziabili sono 107 per un investimento complessivo di quasi 708 milioni di euro: 16 sono gli edifici in cantiere, per un totale di 87,6 milioni; 66 progetti destinati alla realizzazione di nuove scuole per un ammontare di circa 390 milioni, mentre per 24 edifici scolastici sono previsti interventi di riqualificazione per un valore di 218 milioni.

     

     INIZIATIVE DI UTILITA' SOCIALE - SCUOLE

  • E’ possibile per il locatario riscattare il bene, così da tornare proprietario dell’immobile?

    Si, è possibile accordarsi con INAIL per ottenere un formala di locazione volta al riscatto finale dell’immobile. Questa modalità è chiamata "Rent to buy" e prevede che insieme al pagamento del canone l’amministrazione locataria corrisponda una quota aggiuntiva "Quota di riscatto" che le permetterà una volta esaurito il periodo minimo di 20 anni di riscattare il bene. Il valore del riscatto sarà calcolato sul valore dell’immobile sottratto il valore delle "Quote di riscatto" pagate nel tempo.

    Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2016

  • Come viene calcolato il canone di locazione da corrispondere ad INAIL?

    Il canone annuo di locazione sarà pari a circa il 3% del valore totale dell’investimento che INAIL effettuerà. Nella sommatoria dell’investimento verranno considerate le seguenti voci di investimento:

    - costo del Terreno / costo dell’immobile, da acquisire da parte di INAIL;

    - costo dei lavori;

    - costo della progettazione;

    - altre eventuali voci di costo.

    Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2016