Presentato a Roma il Progetto Open CUP. "Come gli open data possono orientare gli investimenti pubblici"

15/12/2017

Lo scorso ottobre è stato firmato il Protocollo d'Intesa tra il Dipartimento per Programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE) e la Struttura di Missione  della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione dell'edilizia scolastica, #Italiasicura Scuole. L’intesa ha l’obiettivo di integrare le informazioni disponibili tra le banche dati delle due strutture al fine di migliorare la qualità delle informazioni e favorire la trasparenza degli investimenti pubblici. La collaborazione con la Struttura di Missione edilizia scolastica si coniuga perfettamente con il 'Progetto OpenCUP- seconda fase' che, tra i suoi obiettivi, intende favorire lo scambio con tutti altri attori impegnati nel rilascio di dati pubblici in formato aperto tramite il CUP.

L’operazione risponde inoltre al principio di trasparenza e partecipazione sull’edilizia scolastica, tema sensibile e di grande interesse sia per le Amministrazioni locali che per i cittadini. Coinvolgere la società civile è anche l'impegno principale che OpenCUP ha assunto nell' ambito del Terzo Piano d' Azione dell'  OpenGovernment Partnership.

L’iniziativa è stata presentata oggi nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche a Roma, alla presenza del Ministro Claudio De Vincenti e dei principali esperti nazionali in materia. Tra questi, è intervenuta anche Laura Galimberti, coordinatrice di #ItaliaSicura Scuole, che ha sottolineato l'importanza dell'interazione tra banche dati attraverso il codice cup per una lettura più mirata ed efficace del lavoro per la riqualificazione delle scuole italiane. Fondamentale anche l'integrazione e lo scambio con il webgis di #ItaliaSicura www.cantieriscuole.it che propone mappatura scientifica e analitica dei cantieri e degli interventi di edilizia scolastica da nord a Sud. 

Nello specifico, la collaborazione tra il Dipe e la Struttura di Missione per l’edilizia scolastica, prevede un aggiornamento del Sistema CUP per la descrizione di quattro nuove tipologie di intervento per i Progetti di investimento pubblico classificati come natura “Realizzazione di Lavori pubblici (Opere ed Impiantistica)”.

Le nuove categorie si riferiscono ad azioni per la manutenzione straordinaria prevalenti nel settore dell’edilizia scolastica, ma non solo.
Di seguito le quattro nuove voci che è possibile inserire in fase di richiesta CUP:

  • Manutenzione straordinaria di adeguamento sismico (dare garanzia al pari di un edificio di nuova costruzione)
  • Manutenzione straordinaria di miglioramento sismico (migliorare la sicurezza)
  • Manutenzione straordinaria per accessibilità e abbattimento delle barriere architettoniche
  • Manutenzione straordinaria di adeguamento impiantistica e/o antincendio

Prevista poi la creazione di quattro nuovi templete per la richiesta dei CUP da utilizzare in caso di manutenzione edifici scolastici, interventi riguardanti palestre e mense scolastiche e costruzione di nuovi edifici scolastici.

Clicca qui e scarica le slide presentate da Laura Galimberti